Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
formats

Lajatico: ecco il DAE n* 360

Una suggestiva immagine del teatro Comunale di Lajatico

Una suggestiva immagine del teatro Comunale di Lajatico

Il campo sportivo di Lajatico e’ cardioprotetto.

Abbiamo tenuto il nostro consueto Corso BLSD gratuito Venerdi 26 Agosto, nella suggestiva cornice del Teatro Comunale.

Il defibrillatore è stato acquistato dall’associazione unite per Andrea di  Lajatico, un bimbo di 13 anni deceduto 3 anni fa.
I genitori hanno creato questa onlus per trovare fondi per la ricerca, borse  di studio e tanto altro.

http://unitiperandrea.net/

Un ringraziamento personale al Sindaco di Lajatico, Alessio BARBAFIERI, che ha pazientemente seguito tutto il corso, e che ha espresso la volonta’ di installare un altro DAe nel centro del paese di Lajatico.

Un ringraziamento a Gaetano INFURNO, presidente del Gruppo Sportivo Amatori, per aver perfettamente organizzato l’evento.

IMG_4056

Tutto pronto per il corso.

Tutto pronto per il corso.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Yachting Club Versilia: cardioprotetto

YachtingClubVersiliaSi ‘e’ tenuto ieri il nostro Corso BLSD gratuito presso lo Yachting Club Versilia, a Forte dei Marmi.

Il corso ci era stato richiesto dopo la donazione di una DAE alla struttura da parte di: LEO CLUB VERSILIA STORICA, INTERACT CLUB APUANIA, LIONS CLUB – PIETRASANTA , SUPERSTORE CONAD  LUCE – MASSA.

Molto, come sempre l’interesse e molte le domande .

Un ringraziamento a Pierluigi COLOMBANI e a tutti i gestori del Club ed un particolare ringraziamento alla Dott.ssa Maria Grazia DELLE DONNE , collega Cardiologa di spicco della Cardiologia pisana,  per le sue parole di presentazione e per la perfetta organizzazione dell’evento.

Questo e’ il DAE n* 359 della nostra campagna. Ad maiora.

La foto di fine Corso, con gli amici dello Yachting Club Versilia...e la famiglia di Ugo...

La foto di fine Corso, con gli amici dello Yachting Club Versilia…e la famiglia di Ugo…

IMG_3971

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Ciao Arnaldo

lutto_logoMi scuserete se uso questo sito per ricordare una persona a me molto cara.

Una persona per bene.

Ho letto proprio ora che e’ deceduto l’ Avvocato Arnaldo Massei.

Per noi che negli anni ’70 eravamo impegnati nella lotta politica Arnaldo era un punto di riferimento sicuro e leale.

Mi ha difeso sempre gratuitamente , come tanti della mia eta’ allora,  in tanti processi che dovetti affrontare per la mia militanza politica nella estrema sinistra.

Sempre preciso, sempre presente, sempre amico.

Un galantuomo.

Me lo ricordo nello studio con l’avvocato Giovanni Sorbi ed Ezio Menzione, in Borgo Stretto.

Me lo ricordo sempre come un grande amico

Era una persona dalla umanita’ profonda , limpida., contagiosa.

E con la sua scomparsa perdiamo tutti un po’ del nostro passato di lotte per la liberta’, per la democrazia.

Se oggi abbiamo , rispetto a 40 anni fa, piu’ liberta’ di pensiero, di associazione, di espressione lo dobbiamo anche a persone come Arnaldo.

Siamo davvero piu’ poveri, tutti.

Ciao Arnaldo.

 

Maurizio Cecchini

41-toga

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Lega Navale di Pisa: ecco il DAE n* 358

lega navale pisaLEGA NAVALE ITALIANAlega navale italiana

Sezione di Pisa

COMUNICATO STAMPA

La Lega Navale di Pisa installa un defibrillatore nella propria sede

Il 6 Agosto 2016 la Lega Navale ha ufficialmente installato presso la propria sede un DAE, Defibrillatore Automatico Esterno.

L’inaugurazione si inserisce in un percorso intrapreso da tempo dalla Lega Navale di Pisa sul tema della sicurezza in mare e sulla sicurezza sanitaria, con giornate dedicate all’informazione ed alla formazione dei soci.

Il Presidente Meucci ha ricordato l’impegno che la LNI di Pisa ha profuso su questo tema ed in particolare ha ricordato che ad oggi 18 soci sono già stati formati sul primo soccorso e sull’utilizzo del DAE. Altri corsi sono previsti a breve.

A conferma dell’importanza del DAE, il Presidente ha poi raccontato un episodio di cui è stato recentemente testimone. Nella riunione dei Presidenti della sezioni della LNI tenutasi a Ferrara il marito di una Presidente di Sezione ha avuto un serio problema cardiaco, ma fortunatamente si è salvato grazie all’utilizzo di un DAE, presente nella sede della riunione.

Alla cerimonia ha partecipato l’Assessore Serfogli, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale e il Dr. Cecchini, medico cardiologo in prima linea nella diffusione di questi strumenti salvavita e rappresentante della ONLUS Cecchini Cuore.

L’Assessore Serfogli ha portato il saluto della Amministrazione Comunale, che è sempre al fianco di chi svolge attività a tutela della salute dei cittadini. Nello specifico della diffusione dei DAE, il Comune ha definito un programma per dotare ogni palestra del defibrillatore, devolvendo per tale progetto i proventi degli utili della società delle farmacie comunali. Ora l’impegno continua verso la necessità di formare il personale. L’Assessore Serfogli ha ringraziato la LNI, per questa iniziativa.

Ha preso quindi la parola il Dr. Cecchini, che ha ringraziato dell’invito, accettato con entusiasmo, come sempre accade quando viene chiamato a queste manifestazioni.

Il Dr. Cecchini ha spiegato l’importanza dei DAE nella difesa della vita umana. L’arresto cardiaco che colpisce per strada, senza interventi specifici ha un esito positivo solo nel 1-2 % dei casi, percentuale di successo che sale al 25-35% nel caso di intervento con DAE. Sono numerosi i casi di persone salvate da passanti.

Non ci si deve far prendere dal panico né dal dubbio se intervenire, per paura di conseguenze legali. La legge Balduzzi, approvata dopo il caso Morosini, stabilisce che non c’è nessuna sanzione per uso del DAE, anche in assenza di formazione, configurandosi come intervento in stato di necessità. Il DAE è un “elettrodomestico sicuro e salvavita”. La macchina si accorge delle manovre e si carica per la scossa solo se sente l’aritmia mortale. Attaccare gli elettrodi è importante perché la macchina fa la diagnosi e, solo se serve, si carica. La scarica inoltre è mirata, in funzione della “resistenza elettrica” del torace. Più magra è la corporatura della persona colpita da aritmia / arresto, più leggera sarà la scarica. In Italia la diffusione di questa cultura e di questi dispositivi sta iniziando, ma siamo ancora molto indietro, se si pensa che in molti paesi l’utilizzo del DAE si insegna a scuola, mentre nel nostro paese sono ancora troppe le facoltà di Medicina, dove non esiste alcuna formazione specifica sullo strumento. L’azione è molto importante in considerazione del fatto che l’arresto cardiaco è un killer molto più cruento della droga e dell’AIDS, visto che fa 70.000 morti l’anno, contro i 200 della droga e i 400 dell’AIDS.

La cerimonia si è conclusa con l’inserimento del DAE nell’apposito contenitore a disposizione di tutti, con l’augurio che non si renda mai necessario il suo utilizzo.

L' Assessore Serfogli ed il Presidente Meucci

L’ Assessore Serfogli ed il Presidente Meucci

20160806_102533

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments