Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
Home Medicina Varie Cuore e freddo: istruzioni per l’uso
formats

Cuore e freddo: istruzioni per l’uso

Con l’ arrivo delle temperature fredde occorre che i cardiopatici prestino qualche attenzione.

Il freddo provoca brusca  vasocostrizione che di traduce in aumento delle resistenze vascolari e quindi della pressione arteriosa e della frequenza  cardiaca che si traducono in un brusco aumento del consumo di ossigeno.

Il cardiopatico quindi deve evitare bruschi sbalzi di temperatura evitando il sommarsi di tre fattori: lo sforzo ,con il freddo e dopo i pasti.

Per cio’ che riguarda l’assunzione dei farmaci , specie antiipertensivi raccomando sempre che NON vengano assunti a colazione ma assunti al primo risveglio, anche notturno: questo e’ legato al fatto che tutti i farmaci hanno un tempo di assorbimento ed iniziano a funzionare circa 1-2 ore dopo l’assunzione. Un paziente che assuma il farmaco poco prima di uscire non e’ “protetto” nelle prime 2 ore dall’assunzione, mentre se lo assumesse ,per dire , alle 4-5 del mattino, il farmaco o i farmaci saranno gia’ attivi verso le 7 del mattino, al momento di uscire.

Raramente un disegno (autore il grande NETTER)  ha riassunto tutto questo: il paziente, non giovane esce da un ristorante riscaldato, dopo aver mangiato, sale qualche scalino con una valigia (sforzo), stava fumando (sigaretta a terra…), ed e’ ventoso e freddo…la crisi anginosa era prevedibile e molto pericolosa.

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
7 Comments  comments 

7 Responses

  1. Anna

    Mi è stato molto utile leggere i suoi consigli . D’ora in poi porterò in camera le mie pastiglie per la pressione.

  2. gerardo

    Egr.Dott sono pienamente d Accordo con lei ma io assumo bifril 15mg la mattina alle 8 e Tenoretic 50 alle 9 lacipil alle 18 e di nuovo Bifril alle 20 , secondo lei sono coperto di mattina? Grazie.

  3. Grazie. Ero completamente all’oscuro di queste informazioni!

  4. Riccardo Forletta

    Non so può che essere grati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE! Rispondi alla verifica: *