Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
Home Topic intervallo qt

intervallo qt

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Maurizio Cecchini 3 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4967

    Brendo
    Membro

    Buongiorno dottor Cecchini, vorrei chiederle delucidazioni sull’intervallo qt. Premetto che non assumo farmaci.
    Nell’ultimo periodo per vari motivi ho effettuato diversi ecg di base, e con qtc molto variabile: 413, 434, 455..e vorrei chiederle: è normale che il qtc (il mio qt si riduce) aumenti all’aumentare della fc?o è una casualità o un errore della macchina?Le chiedo questo perché il valore massimo (455) è stato rilevato a una fc di 102 bpm, mentre gli altri due rispettivamente a 79 e 86… insomma per farla breve, devo fare un test da sforzo per escludere che il qtc aumenti ancora alle frequenze maggiori o sono semplicemente molto paranoico?La ringrazio davvero per l’attenzione.

    #4968

    Maurizio Cecchini
    Moderatore

    Le macchine spesso sbagliano nel calcolo del QT.
    Il QT varia a seconda della frequenza, allungandosi nella bradicardia e riducendosi nella tachicardia.
    È il suo cardiologo A valutare se il suo QT sia normale o meno.
    Arrivederci

    #5002

    Brendo
    Membro

    Grazie infinite per la risposta. Ho fatto decine di Ecg di base ed è sempre risultato tutto ok, quindi non dovrei preoccuparmi.

    Vorrei chiederle un’ultima cosa. A volte mi capita, in momenti di forte ansia, di rilevare il battito cardiaco accelerato. In queste situazioni a volte rilevo uno “strano” fenomeno: se cerco di rilassarmi e quindi “far scendere” la frequenza cardiaca, noto che ho come un rallentamento improvviso(non sono extrasistoli) della fc(stimolazione vagale?)che però dura pochi battiti e in genere poi torna alla fc precedente…questo magari capita più volte, durante una crisi d’ansia. La mia impressione è che il corpo “cerchi” di far scendere una fc inappropriata per la situazione ma non ci riesca a causa dell’ansia. La mia domanda è : secondo lei una cosa del genere è attribuibile all’ansia?Può essere una sorta di “conflitto” tra sistema simpatico e vagale?(Gli esami che ho fatto, sono ecg di base, holter ed eco, tutti nella norma. )
    La ringrazio infinitamente per la pazienza.

    #5003

    Maurizio Cecchini
    Moderatore

    la frequenza cardiaca e’ il risultato dell’equilibrio tra sistema simpatico e quello parasimpatico (o vagale): il primo aumenta frequenza e pressione, il secondo li diminuisce.
    Pertanto cio’ che lei descrive e’ perfettamente fisiologico.
    Smetta di controllarsi la frequenza.
    Arrivederci

    #5256

    Brendo
    Membro

    Gentile dott. Cecchini,

    Scusi se la disturbo ancora. Ho sempre avuto sporadiche extrasistole, ma oggi mi è capitato un fatto inusuale: dopo una serie di trazioni alla sbarra ho iniziato ad avvertire delle sensazioni strane al petto, non proprio la sensazione solita di extrasistoli (il classico salto di battito con un battito successivo più forte) ma più come un senso di “instabilità” del battito, irregolarità, come delle extrasistole più leggere. Mi sono seduto per vedere se passava e per un buon 20-30 min ho avuto extrasistole ben percepite (salto di battito, come mi capitano sempre) unite a queste sensazioni più vaghe. Anche 10-15 al minuto.
    La cosa che mi ha spaventato non è tanto l’extrasistole in sé, che ho da sempre, ma il fatto che per quasi mezz’ora il mio cuore sia rimasto in tale condizione di percepita “instabilità”, diverse extra al minuto e battiti “strani”…. insomma, non mi era mai capitato con tale intensità in un intervallo di tempo così lungo. La frequenza era intorno ai 100 bpm, per ansia legata all’episodio e recupero dall’esercizio.
    La situazione che scatena in me le extrasistole è in genere il riposo dopo un impegno fisico : quasi mai le avverto durante l’attività, sempre nel recupero. Così è stato anche oggi, ma la durata e l’intensità sono stati assolutamente inusuali. Ho eseguito un Holter 3 mesi fa circa, con esito normale e solo 2 BEV isolati, ma questo aumenta i miei dubbi: in un giorno 2 bev e oggi in 20 min almeno un centinaio?Anche tsh, ecg, eco e test da sforzo(ha rilevato un bev all’inizio, poi tutto normale fino a 200 bpm-103% della fc max), eseguiti negli ultimi 2 mesi, sono risultati normali. Le chiedo se questo “sciame” intenso di extrasistoli possa considerarsi un fenomeno normale, considerati anche gli accertamenti già svolti.

    Un saluto cordiale

    #5257

    Maurizio Cecchini
    Moderatore

    Lei ha esami normali.
    La,domanda sorge spontanea direbbe Momtalbano:…” Ma perché minchia va a fare la,sbarra?”
    Per fare che ?
    Lei pensa che faccia bene? È come farebbe bene?
    Ha mai visto il suo gatto o,il suo cane fare la,sbarra?
    Se,le,piace la,faccia , ma non chieda perché il suo cuore batta veloce
    La pregherei di non tediarci più
    Saluti

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.