Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
formats

Un DAE prestigioso: e’ il n*466

Tutte le postazioni DAE sono importanti ai fini di tutelare le persone dall’arresto cardiaco: talora pero’ le postazioni vengono installate in edifici particolarmente belli e significativi.

Il 3 Ottobre scorso abbiamo donato ed installato un DAE al Polo Universitario delle Benedettine, un magnifico polo universitario ricavato da un ex Monasterio, nel cuore di Pisa.

A donarlo sono stati SIMONA BUONO , CEO della “Donne Distribuiscono Defibrillatori – Srl” e la CecchiniCuore ONLUS nelle mani del Prof. FRANCO MOSCA, nel corso del “Festival della Robotica” organizzato dalla “Fondazione ARPA”.

Un passo avanti importante nella cardioprotezione degli ambienti della nostra Universita’

Il Prof Franco MOSCA al momento della inaugurazione

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

TRIS D’ASSI PER CECCHINI CUORE

Cari amici,
mentre tutti gli altri se ne fregano allegramente (fino a che non schianterà CR7 in campo per arresto cardiaco) e le organizzazioni preposte latitano, noi della Cecchini Cuore, ci stiamo dando da fare per sensibilizzare le persone all’uso del DAE e all’importanza di saper fare un massaggio cardiopolmonare.

Domenica 23 settembre abbiamo svolto un corso al Palazzetto dello Sport di S. Concordio a Lucca in collaborazione con il Centro Minibasket Lucca nella persona dell’amico Maurizio Barsanti, al quale hanno partecipato oltre 100 persone fra ragazzi e genitori. Come al solito il Dr. Maurizio Cecchini ha illustrato efficacemente (in pisano) i vari motivi per cui si può cadere vittime di un arresto cardiaco, l’importanza del massaggio cardiopolmonare e l’utilizzo di un defibrillatore. E’ stata illustrata anche la manovra di Heimlich (disostruzione delle vie respiratorie) e nella breve pausa, i presenti hanno potuto cimentarsi nella simulazione del massaggio sui manichini messi a disposizione dalla Cecchini Cuore.

Siamo stati presenti alla presentazione della squadra di calcio A.S. Farneta con la quale abbiamo stretto una collaborazione importantissima, grazie all’interesse e alla sensibilità del Presidente Federico Della Bidia e del Tesoriere Federico Lovi che ringraziamo “di cuore” per averci dato questa opportunità.
Organizzeremo, insieme a loro, eventi atti alla raccolta fondi per acquistare un defibrillatore da donare e corsi gratuiti per chiunque volesse partecipare.

Sabato 29 settembre eravamo presenti con un gazebo informativo alla Festa dello Sport allo stadio di Porcari, invitati dal Consigliere Comunale David Del Prete, dove varie classi delle scuole medie hanno potuto assistere a dei minicorsi per imparare le azioni principali da fare in caso si trovassero di fronte ad una persona in arresto cardiaco: come riconoscere se il “paziente” è in stato di incoscienza, se respira e la “catena della sopravvivenza” cioè le azioni principali da effettuare per cercare di salvare una vita.  Loro, per fortuna, ci hanno messo poco a capire che TUTTI possono adoperarsi per il prossimo facendo un massaggio cardiaco ed usare un DAE in caso di necessità; si perchè, anche se nessuno ve lo dice (anzi, cercano di farvi credere il contrario, perchè la maggior parte dei corsi sono a pagamento), NON ESISTE NESSUN DIVIETO ALL’UTILIZZO DI UN DEFIBRILLATORE IN CASO DI NECESSITA’. NEMMENO PER QUELLI CHE NON HANNO PARTECIPATO A UN CORSO (come non esiste nessun divieto per usare un estintore). Ovviamente chi ha avuto la possibilità di assistere a un corso DAE, sarà più preparato e pronto a reagire in modo corretto (e più che altro non avrà le paure, anche “legali”, che naturalmente possono sopravvenire in situazioni del genere), ciò non toglie che in una situazione di emergenza TUTTI  possono accendere un defibrillatore pubblico e seguendo le istruzioni vocali, procedere all’utilizzo di questo “elettrodomestico salvavita “autorizzato dal Ministero della Salute.

Sabato 29, infine, è stata organizzata una cena di anniversario per i 10 anni in rete dell’Associazione Cecchini Cuore ONLUS al Ristorante Pizzeria La Vecchia Pieve, che è avvenuta in concomitanza con il MLIONESIMO utente visitatore della pagina.

Ringraziamo tutti i partecipanti ai corsi (e alla cena) e vi invito a controllare il calendario per i prossimi corsi che vi ricordo, per la cronaca, essere del tutto gratuiti.
P.S.
per chi volesse, abbiamo messo a disposizione una pagina facebook alla quale potete iscrivervi per vedere tutti gli articoli, corsi e foto della nostra battaglia.

https://www.facebook.com/groups/189559728252281/

Fabrizio Bonino

CENTRO MINIBASKET LUCCA

A.S. FARNETA

FESTA DELLO SPORT PORCARI

CENA “10 ANNI NELLA RETE”

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
2 Comments  comments 
formats

10 Anni nella Rete

Cena di anniversario del 10° anno della presenza sul web della CecchiniCuoreONLUS, fondata dal Dr. Maurizio Cecchini, che ad oggi ha collezionato più di 1 milione di visitatori.

Siete tutti invitati a una serata di amicizia, buona cucina e ottima musica.
La cena si svolgerà presso il Ristorante Pizzeria La Vecchia Pieve in Via Giovanni Fattori, 2 a Vicopisano (PI).
https://www.lavecchiapievecaprona.it/

Obbligatoria la prenotazione al numero 050-939177
Partecipate numerosi.

 

MENU’ A SCELTA FRA TERRA E MARE
*antipasto toscano
*2 assaggi di primi
*tagliata rucola e grana
*patatine fritte
*acqua,vino e caffè

*antipasto di mare
*2 assaggi di primi
*frittura di pesce
*patatine fritte
*acqua,vino e caffè

€ 25.00

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Grazie Arpiola

Sabato 15 Settembre siamo stati invitati a tenere il nostro corso BLSD gratuito ad Arpiola di Mulazzo (Massa).

La comunita locale infatti ha voluto dotarsi di un defibrillatore in ricordo di un amico.

Ecco cosa ci hanno scritto:

 

L’associazione “Gli amici di Roberto” nasce spontaneamente e senza troppa fantasia nella scelta del nome, successivamente il decesso dell’amico barista Roberto Fogola, che per cinque lustri è stato il collettore della comunità mulazzese nel mitico bar Manhattan ad Arpiola.

Il 21 agosto 2017, in occasione del primo anniversario della morte, si è deciso di organizzare un qualcosa per ricordare l’amico di mille avventure che il destino si era portato via troppo presto. La creazione di un gruppo whatsapp ha dato modo ai partecipanti di proporre soluzioni, idee o quant’altro, oppure lasciare ai rimanenti l’organizzazione di un evento a memoria.

Le cinque persone rimaste sul gruppo, gli attuali gestori dell’associazione, hanno optato per una partita di calcio, tra tutti coloro che in una maniera o nell’altra hanno conosciuto Roberto, organizzando durante l’incontro una raccolta fondi ed un servizio bar destinato a racimolare una cifra da devolvere in beneficenza. Per i primi due anni il guadagno è stato donato alla associazione “Vitae Onlus”, suggerita dai famigliari e destinata all’accoglienza e al decorso post ospedaliero di trapiantati.

Per l’edizione del 2018 è stato deciso di rendere alla comunità ciò che la stessa fornisce nelle serate benefiche. Pertanto si è optato per la donazione di un DAE al paese di Montereggio, di cui Roberto era originario. In collaborazione della Pro Loco del “paese dei librai” si è organizzata una cena di presentazione del defibrillatore che unita alla classica partita di calcio ha prodotto un incasso tale da ripagare completamente il salvavita e la teca termo riscaldata ove è stato posizionato lasciando una cospicua cifra idonea all’acquisto di un nuovo defibrillatore automatico che prossimamente verrà ordinato .

A termine di questa iniziativa, che continuerà negli anni, per poter coprire di DAE tutto il territorio comunale, è cominciata l’opera di sensibilizzazione e conoscenza, con il corso per l’utilizzo della strumentazione tramite il dottor Cecchini Maurizio della Cecchini Cuore, svoltosi sabato quindici settembre presso i locali pubblici della ex scuola arpiolese.

Un ringraziamento particolare a Filippo PEDINOTTI e Davide PAITA, per la organizzazione dell’evento e per la squisita ospitalita’

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
3 Comments  comments