Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
formats

Storie di Vita

Sono legato da anni da profonda amicizia con Lorena Sali e la sua famiglia da quando, anni fa , mi invito nella sua città per tenere nel Teatro Comunale un corso BLSD gratuito per la cittadinanza.
 
Fu il primo di molti inviti e di molti corsi nella sua zona.
 
Lorena ha voluto oggi regalarci questa testimonianza personale.
E sono certo le sia costato molto.
 
Per questo la ringrazio con tutto il cuore, inviando a lei, al marito ed a tutta la sua famiglia , un abbraccio di riconoscenza. Maurizio



 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Rubati due DAE a Pisa…

La notizia si commenterebbe da sola.

Sono stati rubati nel gior di pochi giorni due DAE nello stesso quartiere (San Giusto): il primo era stato donato dalla FAmglia del Collega Luisi e installato dietro la FArmacia del quartiere ed il secondo donato dalla MAgistratura del San MArco e posto all’esterno della BAnca di Lajatico nella via principale del quartiere.

Qualche riflessione e’ pero’ dovuta.

Innanzitutto questo e’ il quarto atto di questo genere in questi anni su 515 DAE installati e quindi inferiore all 1%.

Atti gravi, perche’ le persone ritratte dalle videocamere non solo sonoa ccusate di furto ma potrebbe essere formulato il reato di interruzione di pubblico servizio, con l’aggravante di un servizio sanitario.

Inoltre tali macchine non hanno mercato perche ‘ sono contraddistinte da un mumero di matricola e chiunque ne fosse trovato in possesso (per esempio al cambio degli elettrodi o delle batterie) verrebbe accusato di ricettazione.

Per finire , ma non in ordine di importanza questi atti sono un insulto alle persone che hanno donato le loro somme per l’acquisto e per tutti noi che quotidianamente istruiamo la popolazione sull’uso delle macchine salvavite.

Un suggerimento pertanto agli autiori dei furti: fateli ritrovare in qualche modo, lasciateli in una cabina telefonica, o in qualche luogo nel quale possano essere ritrovati e riconsegnati.  Mandate un SMS anonimo al mio cellulare per dire dove sono. (338 7228610)
Vi toglierete di dosso un sentimento di colpa grave verso la comunita, eviterete di essere additati dalla popolazione come persone incivili ed eviterete di essere identificfati e condannati per un gesto tanto vigliacco quanto stupido

Maurizio Cecchini

Le due teche vuote dopo il furto

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
1 Comment  comments 
formats

DAE batte Morte Improvvisa 16 a 6……

Il 3 Settembre scorso un uomo di 46 anni e’ stato salvato dal personale del Liceo Buonarroti con le scariche del DAE.
Stava assistendo all’allenamento della figlia nella piscina quando e’ crollato a terra: nell’Istituto era stato installato il 1 Marzo 2014 un DAE ed il personale aveva seguito il nostro corso BLSD.
Negli ultimi anni su 22 attivazioni dei nostri DAE ben 16 persone sono sopravvissute senza alcun danno neurologico, salvate da passanti, colleghi di lavoro (percentuale di sopravvivenza  73%): una cifra enorme se si considera che senza DAE la sopravvivenza si aggira tra  1 ed il 2%

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 
formats

Donato dalla Società’ “Treno Pisa Tour” il DAE n* 514

 
Sabato 5 Ottobre si e’ svolta la cerimonia di donazione ed inaugurazione della postazione DAE n* 514, posta al Posteggio degli Autobus Turistici in Via Pietrasantina a Pisa.
La postazione e’ stata donata dalla Società’ “Treno Pisa Tour” nella persona di Ilaria Merlin -Amministratore Unico e di Michele ANTONELLI, alla presenza dell’Assessore Gianna GAMBACCINI che da sempre ha favoritola nostra campagna di defibrillazione precoce.
 
Di seguito un comunicato della Società’:
 
“La Società Treno Pisa Tour s.r.l. gestisce da diversi anni attività nel settore del turismo con mezzi atipici “trenini turistici”, i quali permettono di poter svolgere tours di vario genere alla scoperta della nostra città. Poco tempo fa, una turista argentina è salita sul nostro trenino turistico,  ha accusato un malore che purtroppo non ha avuto un risvolto positivo.
Ci siamo resi conto che al parcheggio scambiatore di via Pietrasantina gestito da PISAMO, non è presente un defribillatore, nonostante sia un luogo in cui transitano tantissimi visitatori  tutto l’anno, che si recano con i propri pullman al parcheggio per visitare la città di Pisa.
Riteniamo sia giusto poter contribuire e provare  in caso di bisogno a salvare una vita.”
 

L’ Assessore Gianna GAMBACCINI e L’Amministratore unico Ilaria MERLIN

per altre foto dell’evento clicca su Read More..

Read more…

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments