Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
Home Argomento versamento al pericardio

versamento al pericardio

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #3227
    mery
    Membro

    Egr. Prof., in seguito a della tosse secca con difficoltà a parlare,da me trascurata, dopo una febbricola mi sono recata da uno pneumologo che pensando al riflusso mi ha indirizzato da un gastroenterologo il quale a sua volta da un otorino. Per di più sono dovuta partire per Dubai, stavo sempre peggio, e la notte avevo difficoltà respiratorie. L’aria condizionata dappertutto non mi ha giovato. Dopo due nottate tremende, mi sono recata da un medico il quale mi ha curato con le medicine per l’asma (Symbicort e montelukast sodium), anche se per lui era una bronchite allergica. Al ritorno dopo 13 giorni mi sono recata al PS ed anche lì non hanno capito niente. Avevo il fibrinogeno sopra 1000, la ves e il pcr neanche fatto. Incolpato di nuovo lo stomaco. Ma ero piena di catarro e sono andata di nuovo dallo pneumologo che mi ha trovato molto male, con una brutta bronchite, curata con levofloxacina. Avendo ancora dispnea con difficoltà a parlare ed una tossettina secca insistente, il medico di base trovandomi anche i battiti a 120 , mi ha mandato da una cardiologa. Finalmente è uscita fuori la causa: versamento al pericardio di 1 cm. Curata per un mese con BRUFEN 600 x 2, ma poiché gli esami sono ancora sballati ed ho ancora un versamento di 4 mm., senza interessamento del miocardio, la d.sa mi ha prescritto 1 compressa di ascriptin 300 finchè non rientra il fibrinogeno che ora ho a 855, la ves a 65 e pcr a 4,3. Sono un po’ avvilita perché i valori scendono lentamente, ed il mio medico non concorda con le dosi della cardiologa e vuole fare di testa sua. Il Brufen me lo voleva dare 3 volte x dì, ed ora la cardioaspirina vorrebbe darmi quella da 500. Ora parla di fare una tac e di curarmi con cortisone, cosa che anche sui protocolli di cura per es. del dr. Brucato dicono che può causare ricadute e che è utile solo nel caso di malattie autoimmuni che per ora non ho potuto accertare visto che dovevano passare un po’ di giorni libera da medicinali prima di ripetere tutti gli esami del caso. Mi scuso per la mia logorrea, ho provato ad essere concisa, ma le spiegazioni non venivano chiare. Grazie mille.

    #3229
    Maurizio Cecchini
    Moderatore

    I valori degli esami ematochimici che lei riporta fano pensare ad un processo infiammatorio. Mancano alcuni esami come la conta dei globuli bianchi. Ha eseguito il test per la Legionella sulle urine o sangue? Ha eseguito una rx del torace?

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere registrato per rispondere a questo argomento.