Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
Home Editoriale Disabile sara’ lei.
formats

Disabile sara’ lei.

foto mauMentre tante persone nel nostro paese, me compreso, si affannano ad istruire gratuitamente le persone all’uso dei DAE e alla rianimaziona cardiopolmonare ,succede che una giovane ragazza con una modesta invalidita’ ad un braccio venga esclusa da un’associazione di volontariato locale dal “diploma di secondo livello” perche’ ritenuta “inabile al BLSD.

Siamo nel 2014 ( dopo Cristo). Eppure succede.

La ragazza in questione ha seguito il Corso BLSD, esegue correttamente le compressioni toraciche anche con l’ausilio di un solo braccio, sa perfettamente usare un defibrillatore semiautomatico esterno.

Viene da pensare , a questo punto, chi sia il vero disabile.

Se la ragazza in questione oppure chi l’ha ritenuta “disabile”. Invece di lodare l’impegno di questa persona, questa e’ stata frustrata ed in un certo senso umiliata, discriminata

Viene da pensare se, ad esempio, vengano eseguiti test psico-attudinali a tutti gli altri volontari.

Viene da pensare se questi “giudici” pensino che per salvare una vita occorra essere dei “Rambo” o degli eroi muscolosi

Per salvare una vita innazitutto occorre volerlo fare, essere predisposti ad imparare, a seguire corsi, ma ancor piu’, specie con i moderni DAE basta un dito; lo puo fare anche un bambino.

Assieme all’ Associazione ASSOFLY (che si occupa di disabilita’), il cui Presidente e’ l’amico Pietro Proietti, CecchiniCuore ha gia’ iniziato a tenere corsi BLSD ai portatori di disabilita’: abbiamo gia’ istruito un ipovedente all’impiego di un DAE e abbiamo gia’ in programma altri corsi per i vari tipi di disabilita’. Abbiamo coniato assieme il termine di TUTOR ai portatori di grandi invalidita’ (pensiamo a chi non puo’ muoversi da una carrozzina) i quali, adeguatamente istruiti, possono dare comandi a voce ai presenti in caso di un arresto cardiaco su come eseguire correttamente un massaggio cardiaco, come applicare le piastre di un DAE e come effettuare la defibrillazione se necessario.

E questa ragazza sa perfettamente eseguire sia un massaggio cardiaco e sa perfettamente come impiegare un DAE.

Queste sono le storie di stupida discriminazione che non vorremmo sentire e che invece ci tocca affrontare.

In una societa’ come la nostra, dove e’ possibile ad esempio laurearsi in Medicina senza aver mai praticato un corso BLSD obbligatorio.

Storie di ordinaria idiozia.

Puoi , come sempre, commentare questo articolo cliccando su “Comments” in celeste, in basso a destra

 

One Response

  1. giovanniattucci

    Un articolo che letto la mattina ti da un poco di ottimismo per l’intera giornata:replicare con durezza all’ignoranza credo che sia la migliore medicina per migliorare se stessi ed il piccolo o grande microcosmo che ti circonda.
    Grazie
    Giovanni Attucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE! Rispondi alla verifica: *