Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
formats

DAE batte morte improvvisa 19 a 6.

Un’altra vita salvata dai nostri DAE.   Su 25 attivazioni dei nostri defibrillatori pubblici questa e’ la 19esima  persona salvata.  (percentuale di sopravvivenza 76 %…)

E’ successo all’ Aeroporto di Pisa dove una Signora 80 enne e’ stata colpita da arresto cardiaco e salvata alla terza scarica del DAE.  Ne avevamo posizionati ben 13 l’ 11 Dicembre del 2013  (undici inaugurati quel giorno piu altri due nei giorni successivi , donati dal Presidente dell’ ARPA , il Prof . Franco MOSCA).

Riuscimmo a fare dello Scalo di Pisa il primo Aeroporto cardioprotetto in Italia

Inaugurazione dei DAE in data 11 Dicembre 2013

Due anni fa , nel posteggio dello stesso Aeroporto pisano, un’altra persona fu salvata alla terza scarica da un ragazzo di 25 anni: era un turista danese di 50 anni colpito da arresto  cardiaco davanti ad un autonoleggio dello Scalo pisano

Complimenti agli operatori che hanno impiegato il DAE ed alla intelligenza e lungimiranza della Direzione dell’ Aeroporto di Pisa che condivisero con la CecchiniCuore Onlus questa grande iniziativa.

E complimenti anche a chi  , come noi, ,che nonostante i mille ostacoli che ci vengono messi tra le ruote , andiamo avanti installando sempre DAE pubblici e tenendo corsi gratuiti alla popolazione.

Anche oggi una grande, indescrivibile felicita’.

Evviva !

 

Di seguito l’articolo comparso su “la Nazione ” di Pisa stamani

 

 
formats

Grazie Sindaco !!

Massimiliano Ghimenti e’ da anni il Sindaco di Calci (Pisa) , paese nel quale installai il primo DAE pubblico il 27 Dicembre 2007.

E’ una persona che ho sempre stimato sia come persona che come Sindaco per tutto cio’ che ha fatto per  i cittadini: dalla riqualificazione del territorio , alla costante presenza nei momenti piu difficili (si pensi allo spaventoso incendio che devasto i Monti Pisani) ed il suo costante rapporto con i cittadini anche sulle pagine di FaceBook.

Il che non e’ certo da tutti , come Sindaco.

Sempre pronto ad ascoltare le esigenze dei cittadini e per quanto possibile risolverle.

Non e’ un panegirico, chi mi conosce sa benissimo che sono schietto e diretto , quindi quello che ho scritto ce l’ho nel cuore.

Il Sindaco di Calci ha deciso di provvedere alla mappatura ed alla manutenzione di tutti i DAE del Comune e questo e’ un gesto che non posso che apprezzare , sperando che altri Sindaci facciano lo stesso.

Il 27 Settembre inoltre la CecchiniCuore terrra’ un corso BLSD  come al solito gratutito alla popolazione

Grazie Massimiiano per tutto che fai quotidianamente

Di seguito il Comunicato stampa del Comune di Calci

 

Il territorio del Comune di Calci ha visto, nel tempo, implementarsi la dotazione della presenza di defibrillatori (DAE). Oggi, infatti, sono ben 10 le postazioni dotate di questo strumento potenzialmente salva-vita. Questo è avvenuto sia grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale, che li ha posti in strutture e spazi propri, come gli impianti sportivi comunali, sia grazie all’impegno ed alla generosità di cittadini ed associazionmi che hanno posto alcuni defibrillatori nelle frazioni del territorio comunale. In considerazione dell’importanza di tali presìdi quali dispositivi salvavita e quindi della necessità che essi siano mantenuti in perfetto funzionamento, quant’anche installati da privati in aree accessibili a qualunque utente, il Comune, per meglio garantire la uniformità di manutenzione di tutti i DAE presenti sul territorio, ha affidato a ditta specializzata il servizio di verifica funzionale ed assistenza dei defibrillatori presenti sul territorio comunale. A seguito delle verifiche tutti gli apparati sono stati revisionati e, laddove necessario, manutenuti.

La mappa delle localizzazioni può essere visionata a questo link: https://protcivile.comune.calci.pi.it .

“Conoscere dove si trovano i DAE è essenziale in caso di bisogno. Ma è poi assolutamente necessario – commenta il Sindaco Massimiliano Ghimenti a nome della Giunta comunale – anche saperli utilizzare per aiutare chi si trovasse colpito da attacco cardiaco. Per questo, grazie alla straordinaria disponibilità del dott. Maurizio Cecchini e della “Cecchinicuore Onlus” – cui va la nostra gratitudine – promuoviamo un corso all’utilizzo del DAE, aperto a tutti gli interessati. Il corso rappresenta quindi un ulteriore tassello per incrementare la cardioprotezione del territorio”.

Il corso all’uso del DAE si svolgerà Lunedi 27 Settembre alle ore 21,00 presso il Cinema Teatro Valgraziosa (G.C. dall’UP della Valgraziosa, cui va il ringraziamento dell’Amministrazione).
I posti disponibili sono 40 e l’accesso sarà su prenotazione e nel rispetto delle norme anticontagio.

Per info e prenotazioni:

→ tel. URP:     050939572 (in orario di ufficio)

→ mail:                 urp@comune.calci.pi.it

 

 
formats

La bellezza del donare

Oggi la CecchiniCuore Onlus ha donato alla Oncoematologia Pediatrica un DAE di ultima generazione (siamo a 546…)

Tengo a precisare che cio’ e’ stato possibile “raschiando il fondo del barile ” del nostro miserrimo  conto corrente postale, arricchito ogni anno dai proventi del “5 per mille” dei cittadini pisani…quindi il mertito non e’ affatto mio personale ma dei nostri concittadini.

Nel pomeriggio , con il nostro Istruttore Fabrizio Bonino, abbiamo tenuto un corso BLSD online  a tutto il personale dells UO di Pediatria

E’ un dono che sono stato onorato di consegnare al reparto di Oncoematologia pediatrica della UO di Pediatria del nostro Ospedale Pisano per diversi motivi.

DA 5 anni ormai collaboro con i Colleghi della Pediatria e della Oncoematologia Pediatrica di Pisa: siamo riusciti a portare i tempi di attesa a ZERO per cio’ che riguarda le visite cardiologiche, l’ecocolordoppler cardiaco e l’holter (come associazione ne abbiamo donati due in questi anni).

Per me personalmente e’ stata ed  e’ tutt’ora una esperienza meravigliosa  e difficile al tempo stesso.

Meravigliosa perche’ dal primo giorno ho respirato aria pura , tra Colleghi , Specializzandi ed Infermieri che fanno quotidianamente un lavoro durissimo, non solo tecnicamente  ma anche psicologicamente.

Mi hanno fatto sentire dal primo giorno “parte del team”, o come preferisco io “parte della ciurma”  in un ambiente veramente eccellente. 

Ho avuto paura di non essere in grado, all’inizio, abituato com’ero alla cardiologia degli adulti; il trovarmi davanti a patologie cosi diverse e talora devastanti non e’ stato facile , ma ho imparato molto e tutt’ora imparo.

Ho imparato cio’ che non si puo’ studiare sui libri ,ma  che si impara nella vita quotidiana: quando vedo questi Colleghi giovani e meno giovani, Infermieri fronteggiare difficolta’ immense con una serenita’ che deriva dalla loro conoscnza ci si sente piccoli, spesso inadeguati.

A loro quindi ho dedicato il dono di un DAE, a tutela dei nostri piccoli pazienti ammalati, affinche ‘ possa essere loro di aiuto.

Ma un abbraccio a tutte queste persone meravigliose, con le quali ho quotidianamente a che fare, non si puo’ impacchettare come un regalo.

E’ un sentimento che mi ha pervaso dall’inizio, cinque anni fa, e che mi ha arricchito quotidianamente.

Ringrazio pertanto , senza piaggeria che non fa parte del nio carattere:

  • il Dott Diego PERONI, direttore della UO di Pediatria
  • la Dott.ssa  Gabriella CASAZZA  responsabile dell Oncoematologia Pediatrica e la Dott.ssa Margherita NARDI
  • tutte le infermiere della UO Pediatria.
  • gli specializzandi ( ai quali sono grato perche’ mi stimolano sempre il senso dell’insegnamento
  • tutto il personale infermieristico
  •  
  •  
  •  
  • Grazie Amici , di cuore, per questa strada che non conosceo e che mi avete illuminato

maurizio cecchini

 

 
formats

Occhio a bere dalle lattine….

 

Tempo d’estate e quindi di sete, ed aumento del consumo delle bevande in lattina.

Attenzione pero’ a non bere direttamente dalla lattina , ma non per problema di igiene, bensi perche’ le vespe sono attratte dallo zucchero contenuto in esse e spesso ci cadono dentro.

Pensate cosa possa succedere se voi bevendo ingoiaste la vespa ancora viva e che vi pungesse nel faringe, in gola….potrebbe essere mortale.

Quindi versate sempre il contenuto in un bicchiere prima di bere  .

Spiegatelo anche ai vostri bambini.