Facebook YouTube Google Maps E-mail RSS
magnify
Home Senza categoria Riposizionato il DAE rubato e ritrovato dai Carabinieri
formats

Riposizionato il DAE rubato e ritrovato dai Carabinieri

Una breve cerimonia ha salutato la ‘reinstallazione’ sotto la Torre dell’Orologio in piazza XX Settembre del defibrillatore che era stato rubato alcuni mesi e ritrovato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pisa a Porta a Mare una decina di giorni fa. Presenti Maurizio Cecchini, presidente della Cecchini Cuore onlus, l’assessore alle Politiche sociali, Gianna Gambaccini, le consigliere comunali, Veronica Poli e Brunella Barbuti e il presidente del Consiglio comunale, Alessandro Gennai.“Questo DAE – ha detto Maurizio Cecchini – fa parte degli 8 defibrillatori che erano stati donati dalla 46ª Aerobrigata alla nostra Onlus per cardioproteggere scuole e quartieri. Siamo molto contenti di poterlo di nuovo mettere al suo posto”. “Siamo molto più forti dell’ignoranza di chi li ruba. Non ci fermeranno” ha aggiunto l’assessore Gambaccini.
“Oggi – ha concluso il presidente Gennai – abbiamo fatto un altro passo per la salute dei nostri concittadini. Una bella giornata”.I defibrillatori installati in città sono 544. Prossimamente ne verranno installati uno in piazza Giusti e uno sul litorale a Marina di Pisa. In dieci anni i defibrillatori sono stati utilizzati 20 volte riuscendo a salvare la vita a 17 persone. Il Comune di Pisa è uno dei Comuni italiani più cardioprotetti di tutto il paese. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE! Rispondi alla verifica: *